Il Blog di Abate Masseria & Resort – Hotel nei Trulli, Puglia

La Settimana Santa rappresenta sicuramente uno tra i periodi migliori per chi voglia alloggiare in una masseria in Puglia e cogliere l’occasione per scoprire le tradizioni e i rituali religiosi della zona.

Per gli abitanti del posto, la molteplicità di eventi legati alla Settimana Santa in Puglia è un punto di riferimento in termini di partecipazione e coinvolgimento emotivo; per i turisti, invece, é il simbolo di una tradizione e di una spiritualità popolare che si fondono nella magia di un rito.

La cornice di architetture suggestive in pietra bianca calcarea e il sottofondo musicale delle marce funebri eseguite dalle bande locali contribuiscono a conferire una maggiore intensità e carica emotiva ai riti della Settimana Santa che si svolgono a Taranto e dintorni, a pochi km dalla nostra masseria.

Uno tra i rituali più antichi (risale alla fine del 600) e suggestivi è, sicuramente, la Processione dei Misteri tarantina che si svolge il Venerdì Santo per le strade della città: i famosi “Perdoni”, confratelli così chiamati in ricordo dei pellegrini che si recavano a Roma per chiedere il perdono dei loro peccati, incappucciati e scalzi, avanzano in coppia al ritmo lento della “nazzicata” mettendo un passetto alla volta in avanti e ondeggiando; davanti ad ogni sepolcro i confratelli penitenti fanno, inoltre, una breve sosta in ginocchio, il tutto al ritmo cadenzato di struggenti melodie funebri.

La processione dei Misteri a Taranto, una coppia di "perdoni" incappucciati avanzano al ritmo lento della "nazzicata"

 

Altre processioni molto antiche e suggestive si svolgono il Venerdì Santo a Martina Franca, città dalle tante Confraternite, a Pulsano e a San Giorgio Jonico.

Una nota a parte merita, invece, Ginosa, dove ogni anno, dal 1974, nel suggestivo scenario illuminato della gravina, ha luogo la Passio Christi, la rappresentazione sacra della vita di Cristo, dall’Annunciazione alla morte, fino all’apoteosi della resurrezione. I trecento attori, dopo aver sfilato per le vie della città, fanno il loro ingresso nel bellissimo palcoscenico naturale della gravina, tra giochi di luce, musica e colori, emozionando e stupendo tutti i visitatori.

La Passio Christi a Ginosa - Crocifissione di Cristo

 

La Settimana Santa in Puglia, con i suoi suggestivi rituali religiosi, vi aspetta e Abate Masseria, che riapre le porte il 24 marzo, sarà lieta di ospitarvi. Per maggiori informazioni visitate la sezione dedicata alle nostre camere, pensate per soddisfare tutte le esigenze  garantendo il massimo del comfort.

Il Sunday Times celebra la Puglia

Il tacco dello stivale, in Gran Bretagna, continua a conquistare il cuore degli inglesi e a suscitare la curiosità di potenziali visitatori.

Il famoso quotidiano britannico “Sunday Times”, infatti, in una recente speciale edizione domenicale sulle migliori destinazioni per la prossima estate, consiglia ai suoi lettori la Puglia definendola un paradiso immerso nel verde, ideale per chi ama la natura e viaggiare in bicicletta.

Il reportage, a firma di Stanley Stewart, dimostra come l’immagine della Puglia, nonostante il momento di crisi che il settore turistico nazionale sta attraversando, continua ad essere positiva per i cittadini anglosassoni. “L’ incontenibile entusiasmo degli italiani nel promuovere le attrattive del territorio, dal cibo prelibato agli incantevoli paesaggi è - secondo Sterwart -il segreto che si cela dietro l’amore che i turisti nutrono nei rigaurdi del territorio pugliese nel suo complesso.”

Il fascino del relax della nostra terra, la bellezza delle sue città barocche, le spiagge immacolate e il mare cristallino, fanno della Puglia una delle regioni italiane che continua ad attrarre ogni anno un numero sempre crescente di visitatori da tutto il mondo.

Alle bellezze della natura si aggiunge anche l’ottima cucina locale da degustare negli agriturismi dislocati su tutto il territorio e l’emozione di alloggiare in un trullo o in una masseria in Puglia, sentendosi parte integrante del paesaggio.

Inoltre, il territorio relativamente pianeggiante rende la Puglia un posto ideale per il cicloturismo: l’itinerario suggerito dal quotidiano britannico, attraverso gli ulivi, si estende fino ad Egnazia per proseguire lungo la costa che va da Monopoli al piccolo porto di San Vito con le coloratissime barche dei pescatori; si taglia poi per l’entroterra e ci si dirige, atraversando campi di peperoncini e mandorli fioriti, verso la costa jonica.

 

A soli 20 Km da Abate Masseria Resort sorge la Riserva Naturale Orientata “Bosco delle Pianelle”, che vanta il primato dei boschi naturali presenti in Puglia. In passato terra di transumanza e rifugio di briganti, oggi è una riserva incontaminata particolarmente indicata per chi ha voglia di fare un’escursione naturalistica con la propria famiglia e per gli amanti dello sport.

Grazie ai sentieri attrezzati presenti all’interno della riserva è, infatti, possibile organizzare escursioni a piedi o in bici circondati soltanto dai colori e dai suoni della natura. Quando la stanchezza inizia poi a farsi sentire e il nostro corpo reclama uno spuntino, consigliamo di fermarsi nelle aree di sosta predisposte all’interno della riserva e fare un picnic. Da qui si potrà continuare a godere delle meraviglie del bosco e rigenerare il corpo prima di riprendere il cammino tra querce monumentali, orchidee selvatiche, corbezzoli e molto altro.

Non dimenticate, inoltre, di alzare spesso gli occhi al cielo, il “Bosco delle Pianelle” ha una ricchissima avifauna e non sarà difficile imbattersi in poiane, gheppi e upupe!!

Nella riserva, infine, si potranno ammirare le strutture storiche, tipiche della zona, come tratturi, jazzi (recinti destinati al ricovero temporaneo delle pecore durante il lungo viaggio della transumanza) e masserie, simboli di un intervento umano che si integra con l’ambiente rispettandolo.

Insomma, se desiderate trascorrere un soggiorno in una masseria in Puglia e visitare questa meravigliosa oasi naturale, vi aspettiamo insieme alla primavera!

Domenica prossima, 27 gennaio, ci sarà la prima sfilata dei carri allegorici al Carnevale di Putignano 2013.
Putignano è un paese a pochissimi chilometri da noi e detiene il primato come carnevale più antico d’Europa e più lungo del mondo.
Oggi il Carnevale di Putignano è considerato “Patrimonio d’Italia” ed è noto soprattutto per le sfilate dei carri allegorici, opere d’arte in cartapesta.
Ogni carro è il frutto del lavoro di squadre di numerosi artigiani che lavorano per oltre 4 mesi in enormi capannoni per creare queste meraviglie.
Il fascino dei carri allegorici e delle maschere è dovuto all’originalità e alla delicatezza delle rifiniture della cartapesta ricca di peculiarità specifiche, realizzata con un procedimento che la “scuola putignanese” ha forgiato nel tempo ed ha custodito molto gelosamente.

Le sfilate del Carnevale di Putignano 2013 saranno:

  • domenica 27 gennaio – ore 14.30
  • domenica 3 febbraio – ore 11.00
  • domenica 10 febbraio – ore 11.00
  • martedì 12 febbraio – ore 19.00

Questa del 2013 è la 619° edizione del Carnevale di Putignano e sarà dedicata al cinema e al grande maestro Federico Fellini.
“La città delle donne, “Amarcord”, “Satyricon”, “La dolce vita”, ” La strada”, “Il Casanova” e “Lo sceicco bianco” saranno i titoli proposti dai sette carri che sfileranno.

Se volete vivere un’esperienza diversa e capire come nascono questi maestosi carri che riempiono le strade di Putignano durante il Carnevale, vi consigliamo una visita ai capannoni dove i maestri cartapestai di Putignano lavorano.
Le visite sono possibili da Marzo a Settembre, potreste approfittare delle nostre Offerte Speciali Puglia in occasione della riapertura di Abate Masseria. (sconto speciale del 15% per tutto il mese di Aprile).
La nostra masseria in Puglia è pronta ad accogliervi!

Clicca qua per richiedere disponibilità e quotazione.

 

Vi aspettiamo a Noci!

Abate Masseria si trova a Noci, un paese di ventimila abitanti al centro di una zona di Puglia molto bella. Oggi vogliamo provare a raccontarvi le 5 cose del nostro paese che secondo noi non potete perdervi quando verrete a trovarci:

1. il mercato settimanale del martedì

Il martedì le vie del centro di Noci si riempiono di bancarelle, di persone, di voci, di colori e di profumi: è il giorno del mercato.
Una festa, un momento di incontro, un’occasione per trovare prodotti del territorio e per entrare in contatto con i residenti.


Continua la lettura…

Tendenza Puglia, la regina dell’Estate

È TENDENZA Puglia. Come se non si potesse più fare a meno di venire da queste parti per una vacanza, breve o lunga che sia. L’Osservatorio sul turismo, non ha dubbi: il tacco d’Italia sarà una delle due regioni più visitate nel corso di questa estate. L’altra è la Sicilia. Tutte e due riescono ad attrarre, e a spartirsi, il 18 per cento degli italiani che hanno voglia di mare, sole, cucina gustosa, cultura.
Qualsiasi cosa ormai fa spettacolo, dal Salento al Gargano. Passando, per esempio, da Grottaglie: la capitale della ceramica. Ciotole, anfore, calici, bicchierie persino un capasone (il più ampio recipiente di creta) del 1926 alto ben 1 metro e 70 centimetri e largo 90 centimetri, con una capacità di contenere seicento litri di vino, sono alcuni dei manufatti che possono essere ammirati nel giardino ottocentesco di Casa Vestita all’inaugurazione della prima mostra monotematica dal titolo “Ceramica da vino tra Settecento e Novecento” giovedì 4 agosto. L’esposizione andrà avanti fino al 31 dello stesso mese. «La Puglia sta consolidando la sua connotazione turistica» spiega l’assessore regionale Silvia Godelli: «L’incremento delle presenze è costante. Ma è negli ultimi cinque o sei anni che è diventato più forte. Ecco perché bisogna assecondare questo sviluppo. Ad esempio attraverso una legge che regolamenti i Bed and Breakfast o interventi per migliorare ulteriormente la qualità della ricettività»

L’Italia è un Paese dallo straordinario patrimonio artistico e culturale.
Un  tesoro dall’inestimabile valore che abbiamo avuto il privilegio di ricevere in eredità dai nostri antenati nel corso dei secoli. Questa fortuna risulta ancora maggiore potendone godere gratuitamente per nove giorni, dal 9 al 17 aprile prossimi.
E’ quello che succede durante la Settimana della Cultura, giunta alla XIII edizione, che ogni anno apre gratuitamente le porte di musei, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali, per una grande festa dell’intero territorio nazionale.
Questo tradizionale appuntamento offre l’occasione per  approfondire la conoscenza dello straordinario “museo diffuso” – che è il territorio pugliese – rappresentato dai contesti paesaggistici,  archeologici e monumentali,  architettonici e artistici, ma soprattutto dalla storia e dalle tradizioni delle comunità locali.
Le manifestazioni promosse in tutta la puglia sono visionabili sul link www.puglia.beniculturali.it .
Vi aspettiamo !!

Da tempo atteso nel tacco d’Italia, il turismo esplode con cifre  e intensità che non si erano mai registrate in passato. Già dallo scorso anno i dati facevano ben sperare ma nel 2010, come ci conferma l’Assessore Regionale al Turismo in un’ intervista sulla Gazzetta del Mezzogiorno, gli italiani e tanti stranieri hanno scoperto e riscoperto la Puglia.

Festa di San Rocco a Noci

Luminarie, fuochi pirotecnici e bande per il Santo più venerato in paese. Per il compatrono principale, Noci è in festa per tre giorni. La devozione della città nei confronti di San Rocco è antica. All’inizio del 1500, infatti, il bisogno di difendersi dalla peste spinse il popolo di Noci a chiedere protezione al Santo taumaturgo, originario di Montpellier, che confortava e guariva gli appestati. Un decreto, poi, del 1875 elesse San Rocco addirittura patrono “speciale” di Noci perché dotato di una particolare “specializzazione taumaturgica”.
Continua la lettura…

Sposi… in masseria

Le masserie, roccaforti di benessere, isole al centro di una campagna magica e ancestrale, oasi di pace, un tempo epicentro del mondo agricolo, oggi rappresentano meta ambita per viaggiatori alla ricerca di esperienze: regalano vedute meravigliose e rasserenanti, i piaceri della buona tavola, centri benessere di altissimo livello.

Rifugio ideale prima del grande giorno per chi desidera mescolare cultura e relax rigenerando il corpo e lo spirito per affrontare il Sì in perfetta forma. Un weekend approfittando anche per visitare le “cattedrali del lusso“, farsi tentare dalle tante proposte di collezioni e scegliere l’abito da sposa.

L’ombra degli ulivi, la luce riflessa dal tufo bianco, il cielo terso e i muretti a secco saranno anche splendida cornice di una luna di miele curata nel minimo dettaglio che resterà ricordo indelebile degli sposi. Atmosfere d’incanto, luoghi magici che trasudano tradizione.

Ma se dici Puglia salta subito alla mente il binomio indiscindibile con la gastronomia regina indiscussa del banchetto nuziale.

Abate Masseria & Resort
Hotel nei Trulli - Area: Noci, Alberobello, Putignano
web agency: chantive-solution
seo & web marketing: itrezero